home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Casteldaccia, proprietario nella casa della tragedia: «Non è mia, sono solo un "curioso"»

L'uomo, insieme al figlio, è entrato nell'abitazione, che è stata sequestrata, insieme ai poliziotti. Ma all'uscita ha negato la titolarità della villetta in cui, nel corso dell'alluvione di sabato sera, sono morte 9 persone

Casteldaccia, proprietario nella casa della tragedia: «Non è mia, sono solo un "curioso"»

CASTELDACCIA (PALERMO) - Il proprietario della villetta della strage di Casteldaccia (Pa) oggi è entrato con agenti della polizia di Stato nella casa, che è stata posta sotto sequestro, e ha risposto ad alcune domande dei poliziotti. Quando è uscito l’uomo, che era accompagnato da un giovane, forse il figlio, ha negato di essere il proprietario. Ha detto di essere «un curioso» e di essere venuto a veder cosa fosse avvenuto. Si è poi intrattenuto con altri proprietari di immobili della zona ed è andato via. I proprietari dell’area dove è costruita la villetta e firmatari del ricorso al Tar contro la demolizione dell’immobile sono Antonio Pace e Concetta Scurria.  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa