home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

"Furbetti cartellino", sfogo su Fb di uno dei dipendenti coinvolti

Tony Costumati, che da 36 anni lavora alla Regione, "rassegna" alcune considerazioni in merito all'inchiesta sui casi di assenteismo all'assessorato alla Salute

"Furbetti cartellino", sfogo su Fb di uno dei dipendenti coinvolti

PALERMO - «La giornata di ieri (ma anche quella odierna e, immagino purtroppo, anche quelle a venire) per me è stata oltremodo pesante e psicologicamente provante. Lavoro in Regione dal 1982, quindi da ben 36 anni, e mai un appunto è stato sollevato sui miei comportamenti sia sul piano delle funzioni a me attribuite che al rispetto delle regole». Lo scrive su Fb Toni Costumati, coinvolto nell’inchiesta sui furbetti del cartellino all’assessorato regionale alla Salute, ex presidente Acli ed ex dirigente del Pd.


Il suo legale, Giustino Ferraro, fa notare che a Costumati che ha l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, viene contestato l’allontanamento dal posto di lavoro per sole 5 ore (circa 50 minuti per 5 episodi) nell’arco di un mese. "Assenze queste che saranno puntualmente giustificate e che appaiono pienamente compatibili con le mansioni svolte dal dottor Costumati che all’epoca faceva parte del ufficio di gabinetto dell’assessore. Nessuno scambio di badge con altri colleghi o alterazioni di computer viene contestato al mio assistito, che presto spiegherà la realtà delle cose al giudice durante l’interrogatorio di garanzia».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Mirko

    28 Novembre 2018 - 19:07

    Che vengano licenziati tutti quanti se nemmeno un processo. I dipendenti pubblici sono una cancrena. Non tutti ci mancherebbe!!

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa