home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Bagheria, sgomberati i parenti del boss che erano tornati nelle case confiscate

Erano otto gli appartamenti occupati da circa 20 persone con 8 minori di cui uno di 2 mesi ed una donna incinta

Bagheria, sgomberati i parenti del boss che erano tornati nelle case confiscate

PALERMO - Questa mattina si è svolta una operazione di sgombero forzato dell’immobile confiscato alla mafia, al boss mafioso Giuseppe Greco, detto «Scarpuzzedda» in via Perez 101, a Mongerbino sul territorio di Bagheria. Sul posto uno schieramento di forze dell’Ordine nell’ordine di circa 50 uomini e donne tra polizia, carabinieri, guardia di finanza, capitaneria di porto e oltre 15 agenti di polizia municipale e assistenti sociali ed azienda sanitaria provinciale e 118. Sono otto gli appartamenti occupati da circa 20 occupanti con 8 minori di cui uno di 2 mesi ed una donna incinta.

La maggior parte degli occupanti non era presente stamani ed aveva già ottemperato all’ordinanza di sgombero emessa dal Comune. Erano presenti sei adulti, tra cui la donna incinta e tre bambini piccoli. «È un’operazione in sinergia tra Comune e forze dell’ ordine per ristabilire la legalità in un immobile simbolo di mafia ed illegalità», dice il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque che ha attivato le assistenti sociali per garantire già una sistemazione ai minori e alle loro madri in caso non trovassero una sistemazione presso parenti. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa