home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

"Cupola 2.0", fratelli Mulè ancora "operativi" al mercato di Ballarò

E' quanto emerge dall’ordinanza del fermo di 49 mafiosi nell’inchiesta denominata che ha portato alla decapitazione della nuova cupola mafiosa palermitana

"Cupola 2.0", fratelli Mulè ancora "operativi" al mercato di Ballarò

PALERMO - I fratelli Salvatore (U papparieddu) e Massimo Mulè (u topo), il primo in carcere il secondo fermato ieri erano ancora «operativi» con ruoli di gestione delle cose di mafia nel mercato Ballarò per il rispetto dei mafiosi nei confronti del loro padre, Francesco, mafioso all’ergastolo. E’ scritto nell’ordinanza del fermo di 49 mafiosi nell’inchiesta denominata Cosa nostra 2.0 che ha portato alla decapitazione della nuova cupola mafiosa palermitana e ha fatto scoprire il nuovo boss dei boss Settimo Mineo. Rubens D’Agostino, uno dei fermati, definisce nelle intercettazioni i due fratelli Mulè «per la pressa» cioè incapaci.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa