Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Femminicidio Carini, verifiche su ferite ex marito: figlio continua a difenderlo

Di Redazione

PALERMO - Verrà effettuata oggi l’autopsia sul corpo di Anna Scavo, la commessa 36enne uccisa con un taglierino dall'ex marito, Marco Ricci, sabato scorso, a Carini, nel negozio in cui lavorava. Al delitto ha assistito il figlio 14enne della coppia, separata da un anno, che difende, però, il padre. Secondo la versione dell’adolescente l’uomo, che lo aveva accompagnato a trovare la madre, sarebbe intervenuto per difenderlo dalla donna che, nel corso di una lite avrebbe tentato di aggredirlo con un taglierino.

Pubblicità


Identica la versione di Ricci, indagato a piede libero per omicidio. Padre e figlio sono ricoverati in ospedale e presentato diverse ferite di arma da taglio. Per ricostruire la dinamica il procuratore aggiunto Annamaria Picozzi ha disposto, oltre all’autopsia sul corpo, l’esame delle ferite di Ricci e del ragazzo per stabilire se la loro versione dei fatti è compatibile con la reale dinamica dell’omicidio. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA