Notizie locali
Pubblicità

Palermo

L'omaggio di Collesano al giudice Rosario Livatino

Di Redazione

Un omaggio a Rosario Livatino e alla sua vita di magistrato ma anche di uomo profondamente cattolico. Il 10 dicembre 2019, con il patrocinio del comune di Collesano verrà proiettato di mattina all'Istituto Comprensivo G.B. CINA' di Collesano e poi nel pomeriggio a tutta la comunità, il nuovo film del regista Francesco Millonzi, dal titolo: "Sub Tutela Dei, Il Giudice Beato" che racconta la vita, la cronaca e la causa di beatificazione del giudice Rosario Livatino.

Pubblicità

L'evento è stato organizzato dal sindaco di Collesano Giovanni Battista Meli e da tutta l'Amministrazione Comunale, in collaborazione con la segretaria di produzione del regista dott.ssa Leonarda Bilello. 

Il film è stato prodotto, ideato e scritto dal regista Francesco Millonzi in collaborazione con il quotidiano La Sicilia. Il filo conduttore del film, che racconta la vita del giudice Rosario Livatino, e di quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo, sono i procuratori dott. Nunzio Sarpietro, dott. Vittorio Fontana, dott. Michelangelo Patané, dott. Ottavio Sferlazza (il magistrato che fu chiamato il giorno del delitto del giudice Livatino a riconoscere il corpo), dott. Domenico Airoma del Centro Studi Livatino di Roma, il cardinale Francesco Montenegro, don Giuseppe Livatino, che si è occupato della postulazione per la causa beatificazione del giudice. Ci sono contributi anche  del direttore de La Sicilia Antonello Piraneo, del giornalista de La Sicilia Fabio Russello e di Ugo Tomaselli, della cugina Rosaria Livatino, del compagno di scuola Giuseppe Palilla, del professore del giudice Livatino, ex dirigente scolastico Gaetano Augello, che ha partecipato alla causa di postulazione per la beatificazione del giudice. L'associazione dedicata al giudice Livatino Giustizia e Pace è stata partner del film, nella persona del presidente pnorario, l'ex Procuratore della Corte di Cassazione dott. Vittorio Fontana e del fondatore ing. Ugo Tomaselli.

Per le ricostruzioni ci sono gli attori: Fabrizio D'Amico che interpreta il giudice Rosario Livaino da grande e il piccolo Flavio Carmelo Misuraca che interpreta il giudice Livatino da piccolo e tantissimi altri attori. 

All'interno del film è anche inserito un piccolo servizio dedicato al giudice Antonino Saetta, con l'intervento del figlio Avv. Roberto Saetta, che racconta la morte del padre e del fratello uccisi dalla mafia il 25 settembre del 1988.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA