Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Turismo, la Sicilia alla Bit di Milano tra destagionalizzazione e turismo sanitario

Di Redazione

Milano - La Sicilia in vetrina alla Bit di Milano per promuovere al meglio le sue potenzialità nel settore del turismo.

Pubblicità

"Destagionalizzare i flussi turistici, riqualificare il segmento culturale e tutelare la tipicità enogastronomica. Sono i tre principali obiettivi che il mio governo si pone per il 2020 sul fronte del turismo", ha detto il governatore Nello Musumeci commentando la giornata d'apertura della Bit. "Siamo - prosegue - la regione del Mezzogiorno che ha registrato la maggior crescita nello scorso anno in arrivi e presenze. Siamo fra le prime mete preferite al mondo e vogliamo farci trovare pronti all'appuntamento con questa straordinaria opportunità. Lavoriamo a un patto pubblico-privato che faciliti l'accessibilità aerea all'Isola e renda più varia e qualificata l'offerta ricettiva. Siamo sulla buona strada".

In Sicilia 360 giorni l’anno per una diversa stagionalità: è l’invito dell’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, Manlio Messina. «Abbiamo tutte le caratteristiche per avere un turismo 360 giorni l’anno - ha aggiunto- ed è proprio un paradosso che, con il suo clima e le sue peculiarità, in Sicilia ci si fermi da novembre a marzo: il brand Sicilia deve puntare a una diversa stagionalità, la parola destagionalizzazione non mi piace». Tra le proposte in questo senso l’offerta di particolari condivisioni di soggiorno (compresi musei e trasporti) da novembre a marzo alle famiglie con almeno 3 figli. La Sicilia si presenta con quasi tutti i suoi territori e numerose proposte. Come Catania che si confermerebbe come una delle mete più richieste del Su o Agrigento che proprio alla Bit presenta Itinerario fiorito di Sicilia», un percorso green per esaltare le caratteristiche intrinseche dei singoli paesi che fanno parte del Circuito Nazionale dei Comuni Fioriti.

A Milano anche l'assessore alla Salute Ruggero Razza: "Quest’anno candidiamo la nostra regione ad essere punto di rifermento anche per il turismo sanitario. E’ un mercato che in tutta Europa sviluppa centinaia di miliardi di euro e che, purtroppo, la Sicilia non è ancora capace di intercettare al meglio così come tutta l’Italia, se è vero che di questo grande segmento non si riesce a recuperare più dell’uno per cento. Così al turismo sanitario dedicheremo l’edizione 2020 del Forum Meridiano Sanità: oltre ai tanti relatori internazionali già previsti coinvolgeremo, infatti, i più importanti operatori di turismo e di sanità. L’obiettivo è diventare meta e riferimento per chi vorrà sceglierci come luogo non solo di turismo tradizionale, ma anche di cura del corpo e di benessere alimentare e fisico. Volevo, infine, sottolineare la grande partecipazione allo stand della Sicilia qui alla Bit 2020, testimonianza palese dell’ottimo lavoro condotto dall’assessorato al Turismo".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA