Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, in alcuni Comuni siciliani scattano ordinanze per quarantene

Palermo

Coronavirus, in alcuni Comuni siciliani scattano ordinanze per quarantene

Di Redazione

PALERMO - I sindaci di alcuni comuni siciliani hanno emanato una ordinanza con la quale invitano i cittadini provenienti da zone della Lombardia, Veneto e Piemonte dove sono attivi focolai di coronavirus a porre in essere tutte le operazioni necessarie previste dal protocollo del Ministero della Salute. In particolare di non uscire da casa e non avere contatti con altre persone per almeno 14 giorni dall’ingresso nel territorio. Tra i primi sindaci a emanare l’ordinanza quello di Sambuca (Ag) Leo Ciaccio e di Niscemi (Cl) Massimiliano Conti. Due persone di Niscemi tornate dalle zone del contagio e assolutamente prive di sintomi si sarebbero già messe in isolamento volontario a scopo precauzionale.

Pubblicità


Ieri una procedura analoga era stata adottata a San Fratello (Me), per un’insegnante di 28 anni rientrata nel suo paese d’origine venerdì scorso da Codogno, in quarantena volontaria insieme ad altri sei familiari con i quali era entrata in conttato, e Sant' Agata di Militello, sempre nel messinese, per un uomo di 42 anni rientrato da Lodi. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA