Notizie locali
Pubblicità
Palermo, acqua non potabile in alcuni quartieri

Palermo

Palermo, acqua non potabile in alcuni quartieri

Di Redazione

PALERMO - «E' inibito, fino a diversa comunicazione, l’uso delle acque distribuite dai serbatoi Petrazzi Alto e Basso per il consumo umano». Una limitazione che riguarda una vasta zona di Palermo. Lo prevede un’ordinanza firmata dal sindaco Leoluca Orlando oggi sulla base delle analisi dell’Asp 6 effettuate il 25 febbraio.

Pubblicità

L’acqua non può essere utilizzata in particolare per bere, per le imprese alimentari, per la reidratazione e ricostituzione di alimenti, per la preparazione di alimenti e bevande in cui l’acqua costituisca ingrediente o entri in contatto con l’alimento per tempi prolungati, per le pratiche di igiene personale che comportino ingestione, anche se limitata, di acqua come ad esempio il lavaggio dei denti e del cavo orale.

«Si informa che l’Amap - continua il comunicato - ha aumentato la clorazione delle acque in rete che sono costantemente monitorate ed i recenti controlli analitici effettuati, non hanno evidenziato criticità. Di seguito all’invio dei nuovi rapporti di prova, da parte dell’Asp 6, saranno assunte le conseguenti determinazioni».

Le zone interessate dal provvedimento sono: Lungomare Cristoforo Colombo, Mondello, Partanna Mondello, Zen, Marinai Alliata, Giusino, Castelforte, Pallavicino, Villaggio Ruffini Lanza di Scalea, San Lorenzo, Villa Adriana; sottorete 5 Libertà Cruillas, Badia, Strasburgo, Lazio, Leoni, Fante Resuttana, San Lorenzo Cruills; Santuario sottorete 11 «noce uditore». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: