Notizie locali
Saldi in Sicilia, Confcommercio critica la scelta dell'avvio 1 luglio

Palermo

Saldi in Sicilia, Confcommercio critica la scelta dell'avvio 1 luglio

Di Redazione

PALERMO - «La scelta dell’assessore delle Attività produttive Mimmo Turano di voler far partire da mercoledì 1 luglio i saldi in Sicilia pensiamo che sia sbagliata». Lo dice il presidente di Confcommercio Sicilia, Francesco Picarella."Vero è che probabilmente si invoglieranno i consumatori restii in questa cosiddetta Fase 3 - aggiunge - ma è certamente pur vero che in questo modo non si ridà dignità al lavoro dei commercianti che si troveranno con notevoli problemi nella gestione dei magazzini». «Oltretutto - prosegue Picarella - ancora una volta viene disatteso l’invito della conferenza delle Regioni e delle Province autonome e del suo presidente Stefano Bonaccini, che aveva scritto a tutti i presidenti di regione invitandoli a prendere una decisione omogenea e questo ci risulta incomprensibile». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: