home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Nomine consulenti, non luogo a procedere per Lombardo e Armao

L'ex presidente della Regione e l'ex assessore all'Economia sono stati assolti dall'accusa di abuso d'ufficio

Nomine consulenti, non luogo a procedere per Lombardo e Armao

Raffaele Lombardo, Gaetano Armao

PALERMO - L’ex presidente della Regione, Raffaele Lombardo, e l’ex assessore regionale Gaetano Armao sono stati prosciolti dall’accusa di abuso d’ufficio per aver proceduto alle nomine dirette di alcuni consulenti.

Il gup di Palermo Nicola Aiello ha dichiarato il non luogo a procedere per il due ex amministratori «perché il fatto non sussiste». Il giudice ha quindi accolto le istanze degli avvocati Massimo Motisi e Giovanni Rizzuti che hanno sostenuto la legittimità del comportamento dei loro assistiti che in virtù di leggi regionali avevano la possibilità di effettuare nomine dirette di consulenti esterni. I fatti sarebbero avvenuti tra il 2009 e il 2012. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa