Notizie locali
Pubblicità
Palermo, stupra e ricatta ex con video hard: condannato a 9 anni

Palermo

Palermo, stupra e ricatta ex con video hard: condannato a 9 anni

Di Redazione

PALERMO - Il gup di Palermo ha condannato a 9 anni e 30mila euro di multa, in abbreviato, A. L.C, 20 anni, accusato di estorsione, violenza sessuale, stalking e pedopornografia in danno della ex ragazza che, all’epoca dei fatti, era minorenne. Il giovane è stato arrestato in flagranza nel 2019. Per mesi ha ricattato la ex chiedendole soldi e rapporti sessuali e minacciandola che in caso di rifiuto avrebbe diffuso i filmati hard che i due avevano girato mentre erano fidanzati. La giovane, perseguitata dall’ex che l’aveva costretta a non andare più a scuola, l’aveva allontanata dalle amiche e la minacciava e insultava, per evitare che diffondesse i video, gli ha consegnato 600 euro. Stanca di subire, dopo aver avvertito l’ex che si sarebbe rivolta alla polizia, ha deciso di denunciare e il ragazzo è finito in cella. L'accusa era sostenuta dalla pm Giorgia Righi e dall’aggiunto Annamaria Picozzi. Nel cellulare dell’imputato sono state trovate conversazioni che hanno provato anche un suo tentativo di adescare una 12enne.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: