Notizie locali
Ambulante abusivo con moglie con reddito di cittadinanza: denunciati nel Palermitano

Palermo

Ambulante abusivo con moglie con reddito di cittadinanza: denunciati nel Palermitano

Di Redazione

PALERMO - La Guardia di finanza di Corleone, nel corso di un controllo mirato al contrasto dell’abusivismo commerciale in forma ambulante, ha multato una persona intenta alla vendita su area pubblica senza le prescritte autorizzazioni. In particolare, le Fiamme Gialle nel corso di un controllo effettuato nei confronti di un fruttivendolo, hanno accertato che esercitava l’attività in forma ambulante, nel comune di Lercara Friddi, in mancanza delle prescritte autorizzazioni amministrative. Per tale motivo i militari hanno proceduto a segnalare l’indagato al Sindaco ai sensi della Legge Regionale che prevede, oltre al sequestro ai fini della confisca della merce (circa 350 chili di frutta) e delle attrezzature, una sanzione pecuniaria che va da un minimo di 154 a un massimo di 1.549 euro. 

Pubblicità

Successivamente il Sindaco ha disposto la devoluzione in beneficenza della merce sequestrata. Da successivi accertamenti è poi emerso che la moglie del venditore ambulante, nonostante l’attività svolta dal marito, percepiva, sin dal mese di gennaio 2020, il reddito di cittadinanza. Per tale motivo i Finanzieri hanno denunciato la donna ed hanno sottoposto a sequestro preventivo la "Card reddito di cittadinanza". Inoltre, l'indagata è stata segnalata all’Inps per l’irrogazione della sanzione amministrativa di revoca/decadenza del beneficio nonchè per il recupero delle somme indebitamente percepite ammontanti, complessivamente, a 7.700 euro. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA