Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Palermo, guardie giurate aggredite da familiare paziente al pronto soccorso

Di Redazione

PALERMO - Due guardie giurate sono state aggredite ieri sera nell’area d’emergenza dell’ospedale Villa Sofia a Palermo da una donna di 38 anni, figlia di una paziente che era stata ricoverata nel pomeriggio. Sono intervenuti gli agenti di polizia che hanno denunciato l’hanno denunciata per resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio. I familiari della paziente, entrata in pronto soccorso verso le 19 accusando dolori al petto, sostenevano che i medici la trascuravano. Il marito e i figli, tra i quali la trentottenne, avrebbero preteso di accedere all’area del triage per parlare con i sanitari. Le regole però, data l’emergenza Covid-19, consentono l’accesso solo ai pazienti o, se necessario, ad eventuali accompagnatori.

Pubblicità

Le due guardie giurate hanno cercato di contenere l’ira dei familiari invitandoli a uscire. Nel parapiglia uno degli agenti è stato colpito al volto e al basso ventre, prima che la pattuglia di una volante intervenisse per riportare la calma.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: