Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Voto Palermo, astensionismo al 50%

Di redazione

PALERMO - Metà degli elettori chiamati al rinnovo di sindaco e consiglio comunale a Palermo è rimasta a casa. Ha votato il 52,6% (293.585 cittadini su 558.121). Per il sindaco i voti contestati e non attribuiti sono stati 209. Per le liste 150.
Dopo lo scrutinio di tutte le 600 sezioni Leoluca Orlando viene riconfermato sindaco col 46,28%: è stato votato da 125.913 persone. Fabrizio Ferrandelli (Centrodestra) ha ottenuto il 31,19%, Salvatore Forello (M5s) il 16,27%, Ismaele La Vardera (parte del centrodestra e Noi con Salvini) il 2,59%, Nadia Spallitta (Verdi) l’1,92 e Ciro Lomonte l’1,76%.

Pubblicità


La lista più votata è stata quella del M5s 13,08 % (30.950 voti), seguita da Forza Italia 8,61%, dal movimento 139 (che sosteneva Orlando) 8,61%, Democratici e popolari 8,57% (partiti di centrodestra e alfaniani che sostenevano Orlando), il Cantiere Popolare 4,26 %, Per Palermo con Fabrizio (che appoggiava Ferrandelli) il 7,49. In questa lista c'è la donna più votata in consiglio (e tra i consiglieri più votati) Marianna Caronia che ha preso 3855 voti. Il consigliere più votato è il candidato sindaco Ugo Forello che ha preso 5262 preferenze. Ferrandelli, arrivato secondo nella competizione a sindaco, entra di diritto nel consiglio comunale.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: