Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Palermo, contestava il "progressismo" di Papa Bergoglio, rimosso don Minutella

Di Redazione

PALERMO - L’arcidiocesi di Palermo ha rimosso il parroco della chiesa San Giovanni Bosco a Romagnolo, don Alessandro Minutella, che voleva difendere fino alle estreme conseguenze il «magistero autentico» contro quella che lui ritiene una pericolosa deriva progressista impressa da Papa Francesco, che don Minutella chiama sempre Bergoglio, senza riconoscerne il ruolo.

Pubblicità


«Dopo un attento esame e la prudente valutazione di tutta la documentazione - si legge in una nota dell’Arcidiocesi - su sollecitazione dei preposti organismi della Santa Sede, l'arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice, ha emanato il decreto di rimozione dall’ufficio di parroco della parrocchia San Giovanni Bosco in Palermo, del sacerdote». E’ stato nominato don Pippo Russo come amministratore della parrocchia. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA