Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Oltre mille i migranti stipati nell'hotspot avviate le operazioni di trasferimento

Di Redazione

Lampedusa. Due motovedette della Capitaneria di porto e della Guardia di finanza hanno appena lasciato Lampedusa dirette a Pozzallo con a bordo 80 dei migranti ospiti dell'hotspot che sono stati trasferiti dopo essere stati identificati e dopo aver ricevuto l'esito negativo del tampone rapido anti-Covid. Sono intanto ancora in corso gli imbarchi di altri gruppi di migranti sulla nave quarantena Allegra che si trova ormeggiata a Cala Pisana. Tra ieri e il giorno prima sull'imbarcazione per la sorveglianza sanitaria sono stati caricati complessivamente 277 migranti. Altri 160, fra cui 100 minorenni, sono stati invece trasferiti, dopo l'esito del tampone e il fotosegnalamento, sulla terraferma. Dopo l'ultimo trasferimento degli 80 verso Pozzallo, nell'hotspot di contrada Imbriacola restano, per il momento, 1.173 persone. Intanto la polizia ha arrestato 12 tunisini sbarcati, nei giorni scorsi, a Lampedusa. Quattro di loro, dopo le procedure di pre-identificazione, sono risultati essere destinatari di decreto di espulsione e sono tornati illegalmente entro i 5 anni dall'effettivo rimpatrio. Gli altri otto erano destinatari di decreto di respingimento con divieto di reingresso. Il gruppo di migranti è stato sottoposto, dai poliziotti della Squadra Mobile, su disposizione della Procura, agli arresti domiciliari in una struttura d'accoglienza di Agrigento.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA