home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Barbagallo: «Nel Pd traditori per un piatto di lenticchie e zampone»

L'ira del deputato democratico dopo l'esito del voto nelle commissioni dell'Ars

Barbagallo: «Nel Pd traditori per un piatto di lenticchie e zampone»

CATANIA - «Commentare l’ennesima barzelletta? No, grazie. Voglio riflettere, sono troppo amareggiato in questo momento». Ma Anthony Barbagallo ci ripensa. E l’ira si materializza al telefono dopo un quarto d’ora: «Anche nel voto sulle commissioni in Assemblea - rivendica il deputato regionale etneo del Pd - io ho tenuto fede al mandato degli elettori di centrosinistra, in cui c’è un limite, che ci impedisce di fare inciuci con la maggioranza».

Invece lei ritiene che gli inciuci ci sono stati.

«Non lo dico io, parlano i numeri. Io sono in quarta commissione, dove l’opposizione aveva i numeri per eleggere il presidente: 7 voti su 12. Io, con coerenza, ho votato il candidato dell’opposizione, Trizzino. Ma è stata eletta la Savarino del centrodestra...».

Dopo l’elezione di Miccichè, si conferma la tenuta del patto nazionale Forza Italia-Pd.

«Il Pd siciliano non ha fatto patti. Nessuno ci ha detto niente. Chi dei nostri li ha siglati è un traditore».

Il clima nel gruppo all’Ars è pessimo...

«Servono tempo e comportamenti coerenti, ispirati alle ragioni fondanti di un partito pluralista e riformista che deve ritrovarsi verso l’appuntamento delle Politiche».

Non le fa rabbia che le spaccature nel centrosinistra arrivino proprio quando la maggioranza deve gestire la sua prima crisi col caso Figuccia?

«Certo che fa rabbia. Sarebbe il momento giusto per farci valere. E non per fare le stampelle del centrodestra. Ma poi per cosa? Per un piatto di lenticchie da accompagnare a un triste zampone di Capodanno...».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • ASTOLFO

    29 Dicembre 2017 - 12:12

    I siciliani riescono sempre ad eleggere soltanto la feccia dell'isola. Rispetto a questa gente, la mafia sembra fatta da gentiluomini in un club di Lord a Londra.

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa