Notizie locali
Pubblicità

Politica

Liste chiuse: i candidati in Sicilia tra big a traino, posti blindati e figli "d'arte"

Di Redazione

PALERMO - Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi per il Pd, Piero Grasso per Leu, Matteo Salvini e Giulia Bongiorno per la Lega, Renato Schifani per Fi, la testimone di giustizia Piera Aiello per M5s. Big ma anche candidati a sorpresa in Sicilia alla chiusura delle liste per le prossime politiche del 4 marzo. Per i dem alla Camera nel plurinominale capolista per la Sicilia 1 a Palermo è Fabio Giambrone, presidente della Gesap, la società che gestisce l’aeroporto di Palermo, e braccio destro di Leoluca Orlando che pochi giorni fa ha annunciato il suo ingresso nel Pd. E’ seguito da Mila Spicola, Carlo Di Pisa e dalla testimone di giustizia Valeria Grasso. Nel collegio Sicilia 1-02 (Marsala - Bagheria) capolista è Maria Elena Boschi seguita da Carmelo Miceli segretario del Pd a Palermo. A Gela, Marsala e Agrigento prima in lista è Daniela Cardinale, figlia dell’ex ministro Salvatore, seguita da Marco Campagna. A Messina ed Enna capolista è ancora la Boschi, seguita dal rettore di Messina, Piero Navarra. Il premier Gentiloni è capolista nel collegio Catania - Acireale.

Pubblicità

ECCO TUTTI I CANDIDATI IN SICILIA

Qui la Lega punta sui nomi noti del suo leader, Matteo Salvini, e su quelli di Giulia Bongiorno, e Angelo Attaguile, quest’ultimo coordinatore del movimento per la Sicilia orientale. Alla Camera è capolista al plurinominale del capoluogo il coordinatore Alessandro Pagano.

Forza Italia schiera come capolista per il plurinominale al Senato a Palermo Renato Schifani, mentre a Catania in corsa è Gabriella Giammanco. Dopo Schifani in lista risultano, tra gli altri, l’ex guardasigilli Nitto Palma e Domitilla Giudice. Capolista alla Camera nel plurinominale a Palermo è Francesco Scoma. Nel collegio 2 della Sicilia occidentale si candidano Matilde Siracusano, seguita da Giusi Bartolozzi, magistrato e compagna del vicepresidente della Regione Gaetano Armao, e Francesco Greco.

Nel centrodestra per Noi con l’Italia, il partito fondato da Raffaele Fitto, è candidato a Paternò sia all’uninominale che al proporzionale Giuseppe Lombardo, nipote dell’ex governatore siciliano Raffaele Lombardo già condannato a due anni per corruzione elettorale aggravata dal metodo mafioso (c'è ricorso in Cassazione). Giuseppe è figlio di Angelo Lombardo che è attualmente imputato in uno stralcio del processo Iblis per concorso esterno in associazione mafiosa.


Piero Grasso guiderà la lista di Leu al Senato nella Sicilia occidentale per il plurinominale. Dietro di lui l’ex deputata regionale Mariella Maggio. Grasso è anche candidato nei collegi uninominali di Palermo per il Senato.

Dalla testimone di giustizia Piera Aiello al direttore sanitario dell’ospedale Civico, dalle deputate uscenti Giulia Grillo e Azzurra Cancelleri, sorella di Giancarlo candidato alle ultime elezioni regionali, ai giovani esperti di start-up: sono alcuni dei nomi in lizza per le prossime elezioni politiche del M5s.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA