home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Comunali, l’Mpa prende tempo su Pogliese e Sammartino “apre” a Lombardo

A Catania nello schema di proposte e alleanze spunta anche il nome dell'avvocato Carmelo Galati "corteggiato" da Sammartino, Sudano e D'Agostino

Comunali, l’Mpa prende tempo su Pogliese e Sammartino “apre” a Lombardo

Lombardo però non è persona di «primo pelo» e senz’altro avrà ponderato tutte le sue mosse. Intanto ha mandato due suoi referenti alla riunione di sabato del centrodestra, ma nel frattempo avrà lavorato anche altrove. E difatti l’ex deputato Giuseppe Reina, presente al tavolo del centrodestra per sostenere il candidato Salvo Pogliese davanti alla notizia, peraltro confermata dal senatore Stancanelli, di un «centrodestra unitario su Pogliese» si premura a mettere le mani avanti e a fare alcuni distinguo su una intesa ancora non del tutto sancita: «Sia ben chiaro - spiega - noi non abbiamo alcuna preclusione nei confronti dell’europarlamentare Pogliese, ma vorremmo prima capire alcuni passaggi del percorso...Non cerchiamo posti di potere, ma chiediamo chiarezza che non riguardi soltanto l’alleanza a Catania, ma anche negli altri comuni in cui si vota. Se a Catania ci mettiamo insieme, ad Adrano, Acireale come andrà a finire? Quindi ripeto, non siamo contro Pogliese, ma i percorsi devono essere unitari in tutti i Comuni». Reina infine smentisce che tra gli autonomisti e il centrodestra ci siano divergenze. «I contrasti tra noi? Sono solo sciocchezze. Noi puntiamo solo a un percorso unitario».

Quindi i lombardiani non rompono, ma starebbero mirando ad alzare la posta nell’ambito di centrodestra, forse per mettere in chiaro prima alcune cose con Pogliese e i referenti del governatore Musumeci, chissà magari sulle prime voci sulla squadra assessoriale. Le malelingue dicono anche che approcci seppure volanti Lombardo li avrebbe avuti anche con alcuni sostenitori del candidato civico Abramo ai quali avrebbe detto di restare «civici» sino in fondo.

Sul fronte di Sammartino, Sudano e D’Agostino, la partita potrebbe invece giocarsi anche su altri fronti. Si vocifera che ci sarebbero state trattative anche con il candidato civico Emiliano Abramo. Sembra che qualche giorno fa lo stesso Sammartino avesse chiesto ad Abramo di lanciare la proposta di primarie per poi trarre lo spunto e sostenere Abramo o un altro nome anziché Bianco. Ma la pesante inchiesta giudiziaria sul Comune avrebbe rimescolato le carte. A questo punto i sammartiniani con D’Agostino, oltre alla proposta Galati, starebbero pensando di tenere sempre aperto un canale con Abramo, ma a questo punto si tratterebbe o di un appoggio mirato come preciondizione alla condivisione del «progetto civico». Ma i sammartiniani potrebbero alla fine convergere anche su un terzo candidato. Anzi questa sembra la strada più accreditata. Nella rosa di nomi di spessore, si vocifera che potrebbe esserci quello dell’amministratore della Sac, Nico Torrisi, esponente vicino a Sicilia Futura e a Nicola D’Agostino sempre che alla fine accetti perché le notizie sostengono tutto il contrario: cioè che Torrisi avrebbe già rifiutato la proposta. Comunque Sammartino e company puntano su un candidato di spessore che potrebbe convogliare a sé anche gli altri fronti del centrosinistra alle prese ancora con la scelta di un candidato unitario. L’operazione dei due deputati di centrosinistra e della senatrice potrebbe essere quella di sfruttare il momento di smarrimento che c’è nel fronte dopo l’inchiesta giudiziaria per porre sul tavolo il nome nuovo con l’intento di intercettare anche gli umori che arrivano dai laburisti dem che due giorni fa con l’ex deputata Concetta Raia hanno sollecitato un «tavolo unitario del Pd per scegliere in fretta una candidatura unitaria», ma anche smorzare l’incertezza del deputato Anthony Barbagallo che, dopo aver lanciato pochi giorni fa un endorsement sulla candidatura di Bianco, ieri non ha voluto commentare il dopo inchiesta su Catania.

Insomma la partita per le candidature a sindaco sembra tutt’altro che conclusa, compresa quella nei Cinquestelle che domani presenteranno lista e candidato sindaco. Ma alla precisa domanda se il candidato sarà il prof. Giovanni Grasso la portavoce dei grillini demanda tutto «alle decisioni che saranno prese dai vertici».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa