Notizie locali
Pubblicità

Politica

Vozza: «Salvini commissari il partito in Sicilia»

Di Redazione

"Le intercettazioni legate al caso 'Voto connection' che stanno uscendo in queste ultime ore sono a dir poco imbarazzanti: Pagano che implora Caputo di candidare il figlio pur di non perdere migliaia di voti. Questi soggetti, con le loro miserevoli azioni, hanno infangato il buon nome della Lega e danneggiato i sogni che Matteo Salvini nutriva per la Sicilia. Ed è per questo che chiederemo al nostro leader di commissariare l’intero movimento dell’isola e di inviarci un commissario straordinario che rimetta in sesto la situazione. Ci servono esempi come Zaia, Fedriga e Toni Iwobi. Di gente come Pagano non sappiamo proprio che farcene".

Pubblicità

Così Francesco Vozza, ex responsabile della Lega in provincia di Palermo, commenta l’inchiesta della procura di Termini Imerese che ha portato agli arresti domiciliari di Salvino Caputo e che vede fra gli indagati anche i coordinatori regionali di Noi con Salvini Alessandro Pagano e Angelo Attaguile. Vozza era stato sostituito con Caputo alla guida del movimento proprio per volontà di Pagano.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA