Notizie locali
Pubblicità

Politica

Ars, al via l'esame della Finanziaria ma è una corsa contro il tempo

Di Redazione

PALERMO - E’ il vicepresidente dell’Ars Giancarlo Cancelleri a presiedere la seduta di Sala d’Ercole che dà il via all’esame della finanziaria. Cancelleri ha annunciato la decisione della capigruppo di limitare a cinque ore, meno i trenta minuti per il governo, i tempi per la discussione generale. «Il tempo - ha detto - sarà ripartito in modo equo e in misura proporzionale ai gruppi: 64 minuti al M5S, 43 al Pd, 30 a Forza Italia, 27 a Diventerà Bellissima, 25 all’Udc, 20 ai Popolari e Autonomisti, 21 a Fratelli d’Italia, 19 a Sicilia Futura e 23 minuti al Gruppo Misto». E’ stato invece rinviato a dopo l’Aula l’esame del collegato da parte della commissione Bilancio.

Pubblicità

La decisione di contingentare i tempi in modo che la discussione generale alla finanziaria si concluda entro cinque ore dall’apertura di Sala d’Ercole è stata presa per cercare di arrivare rapidamente all'approvazione della manovra che deve avvenire entro il 30 aprile. Ma si tratta comunque di una corsa contro il tempo per discutere una manovra che, nonostante i "tagli" imposti dalla presidenza dell’Ars, rimane composta di circa 90 articoli e alla quale sono stati presentati oltre 1300 emendamenti. 

In aula è presente il governatore Nello Musumeci, assieme all’assessore all’Economia Gaetano Armao e ad altri componenti della giunta. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA