home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Licata, il M5S si spacca sul nome dell'ex sindaco Angelo Cambiano

Gruppo di attivisti contesta le procedure di candidatura: «Non crediamo alla conversione sua e del suo gruppo». Fu sfiduciato dal Consiglio comunale dopo il via alla demolizione delle case abusive lungo la costa

Licata, il M5S si spacca sul nome dell'ex sindaco Angelo Cambiano

Si spacca il Movimento Cinque Stelle in vista delle elezioni amministrative di Licata. In una nota diffusa nelle scorse ore gli “attivisti del Movimento Cinque Stelle di Licata che sino a oggi hanno rappresentato il Movimento con gli ideali e le regole di trasparenza e democraticità” hanno annunciato che non daranno il proprio sostegno alla lista presentata sotto il simbolo del Movimento Cinque Stelle che fa esplicito riferimento all'ex sindaco Angelo Cambiano.

Angelo Cambiano era stato sindaco nella scorsa legislatura (eletto con una lista civica di centrodestra) prima che venisse sfiduciato dal Consiglio comunale per asserite inadempienze nel programma ma al culmine delle tensioni legate alla demolizione di decine di case abusive situate lungo il litorale licatese. Cambiano è stato anche oggetto di minacce ed intimidazioni.

“La lista dei candidati consiglieri e sindaco presentata sotto direttiva dell’ex sindaco Cambiano – dicono gli attivisti - è stata attinta prevalentemente dal suo personalissimo entourage senza tenere conto della lista – aggiungo gli attivisti in polemica - presentata e inviata da noi lo scorso 20 marzo, entro e non oltre, i termini previsti
dal regolamento del M5S”.

Durissime le critiche all’ex sindaco Cambiano che da qualche tempo ha adetito al Movimento Cinque Stelle per il quale era anche stato designato assessore regionale nella Giunta di Giancarlo Cancelleri: “L'ex sindaco Cambiano cofondatore del gruppo giovani di Forza Italia di Licata, cavalcando l'onda dei risultati nazionali avuta dal Movimento Cinque Stelle dichiara di convertirsi agli ideali del Movimento assieme al suo gruppo, in una piccola parte formata da attivisti motivati ed in gran parte invece da persone rappresentanti (direttamente o indirettamente) l'espressione della vecchia politica. È inevitabile aggiungere che questa situazione che si è posta in essere ha dato vita a una grande spaccatura all'interno del Movimento stesso”.
“Noi – dicono gli attivisti del M5S licatese – non crediamo a tutta questa conversione di massa dell'ex sindaco
Cambiano e del suo gruppo, e pertanto non daremo il nostro sostegno alla nuova lista da loro presentata”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP