Notizie locali
Pubblicità

Politica

A Ragusa sarà ballottaggio tra il grillino Antonio Tringali e l'outsider Peppe Cassì

Di Redazione

RAGUSA - La città di Ragusa andrà al ballottaggio per decidere chi sarà il prossimo sindaco tra il candidato del Movimento 5 Stelle Antonio Tringali e l’avvocato Peppe Cassì, l’outsider della competizione cittadina, l’ultimo candidato sindaco in ordine di tempo ad annunciare la discesa in campo con un progetto civico appoggiato da Fratelli d’Italia.

Pubblicità

GUARDA I RISULTATI

Sancito anche a Ragusa il fallimento del centrodestra, che aveva puntato tutto su Maurizio Tumino, e del Pd targato Nello Dipasquale, che aveva presentato alla competizione per il rinnovo degli organismi elettivi al Comune il segretario cittadino Peppe Calabrese.

Tra le curiosità del voto ragusano, i disagi delle schede “oversize”, ovvero troppo grandi per le urne, di dimensioni insufficienti ad accogliere tutte le schede inserite. E così, dopo la consultazione con l’ufficio elettorale del Comune, è stato necessario utilizzare anche le urne che la Prefettura di Ragusa aveva già inviato per i ballottaggi. Un “estremo rimedio” per poter consentire già ieri il regolare svolgimento delle elezioni.

Le amministrative 2018 hanno inoltre visto anche un elettore davvero speciale, il signor Mario Blangiardi che proprio ieri ha compiuto 100 anni e non ha voluto mancare all’importante appuntamento elettorale esprimendo il suo voto. Ieri pomeriggio, presso la rsa dell’Asp di Ragusa, dove si sono svolti anche i festeggiamenti per lo speciale compleanno, il signor Blangiardi ha votato potendo così compiere il suo diritto-dovere.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA