Notizie locali
Pubblicità
Il ministro Bellanova (Iv) da Palermo lancia “bordate” al Pd

Politica

Il ministro Bellanova (Iv) da Palermo lancia “bordate” al Pd

Di Redazione

PALERMO - «Il Pd si sta consegnato ad un populismo che francamente non credo farà bene a questo Paese». Così il ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova, conversando con i giornalisti, a margine della visita nella sede dell’Icqrf - Ispettorato centrale della Tutela della qualità e repressione frodi del Mipaaf di Palermo.

Pubblicità

«Questo è un governo dove il Pd si è molto appiattito sulle posizioni del Movimento Cinque Stelle - aggiunge -. Io ricordo che con Franceschini e con tanti ministri Pd di questo esecutivo facevamo parte dello stesso gruppo, e abbiamo contrastato insieme sia la questione della giustizia sia il reddito di cittadinanza, sia il provvedimento su quota 100. Se abbiamo fatto queste battaglie quando eravamo all’opposizione adesso cosa è cambiato?», si chiede il Capo delegazione di Italia viva nell’esecutivo nazionale. 

La Bellanova ha ribadito però che Italia Viva non intende tirare così tanto la corda da far cadere il giverno. «Quando si sta in un governo non si lavora per creare una crisi ma per dare un contributo. C'è tanto chiacchiericcio in giro. Noi staremo nel governo fino a quando avremo la possibilità di occuparci delle questioni che incidono sulla vita delle persone. Io sto impegnando tutte le mie energie. Se a qualcuno sembra che questo sia un lavoro che porta ad una crisi vuole dire che ha un’idea diversa della funzione dei ministeri e dei ministri», ha spiegato aggiungendo però di non essere preoccupata dalle presunte manovre di Conte per blindare la maggioranza e renderla più stabile anche senza il partito di Matteo Renzi. «Se pensano che sia meglio fare senza chi pone delle criticità in modo ragionevole e chiede un impegno più forte, a quel punto potranno fare a meno di noi» ha sottolineato la ministra.

«Chi dice che siamo dei disturbatori evidentemente ha in mente una politica politicante. La politica che ho in mente io, che guido la delegazione di Iv nel Governo, è che bisogna recuperare autorevolezza e non attraverso la quantità di parole che si dicono ma attraverso la quantità di fatti che si riescono a mettere insieme» ha aggiunto la Bellanova che ha invitato il premier Conte a non farsi «irretire da tutti questi che lo stanno osannando come la figura del futuro» e ad avere «più attenzione al presente».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA