Notizie locali
Pubblicità
Giuseppe Conte, oltre 1,1 milioni di like per il commiato dell'ex premier su FB

Politica

Giuseppe Conte, oltre 1,1 milioni di like per il commiato dell'ex premier su FB

Di Redazione

Il post di commiato di Giuseppe Conte ha incassato oltre un milione di like, numeri che - sottolineano fonti vicine all’ex premier - stabiliscono un «record» per un post su Facebook sulla pagina di un politico. I commenti, in meno di ventiquattro ore, superano quota 290mila mentre le condivisioni sono oltre 127mila. Le persone raggiunte dal post superano i dieci milioni.
Tra i commenti di ringraziamento al post numerosi sono quelli di esponenti del M5S, da Chiara Appendino agli europarlamentari Fabio Massimo Castaldo o Dino Giarrusso. E diversi sono gli endorsement che arrivano dai parlamentari pentastellati: Carla Ruocco, Carlo Sibilia, Luigi Iovino, Leonardo Donno, Giulia Grillo, Stefano Buffagni, solo per fare alcuni esempi. E tra i commentatori c'è anche Alessandro Di Battista: «sei stato anche troppo signore. Buon vento Presidente», scrive l’ex deputato.

Pubblicità

IL SUD ASPETTA, NON CI SONO ALIBI

Il post di Conte diventa immediatamente virale nelle bacheche degli utenti, anche in questo caso per dimostrare gratitudine al presidente del Consiglio uscente. Un milione di like: un vero e proprio plebiscito. Ora la vera domanda, mentre i numeri del post di Conte – pubblicato appena 18 ore fa – continuano a crescere, è come l'ex premier intenderà capitalizzare questi numeri indiscutibilmente importanti. Una discesa in campo con un suo partito? L'ingresso ufficiale nel Movimento 5 Stelle e il ruolo di capo politico? Difficile pensare che un uomo con questo consenso possa abbandonare proprio ora la politica.

«Ho lavorato nel "Palazzo", occupando la "poltrona" più importante – scrive nel post dei record – Ma tra i corridoi e gli uffici di Palazzo Chigi ho sempre avvertito l’orgoglio, l'onore e la responsabilità di rappresentare l'Italia».

Conte ringrazia i cittadini, per "il sostegno e l'affetto", ma anche per "le critiche ricevute". Da oggi "non sono più presidente del Consiglio", continua dopo aver assicurato di averci messo sempre il "massimo impegno", ora "torno a vestire i panni di semplice cittadino". Ma "la chiusura di un capitolo non ci impedisce di riempire fino in fondo le pagine della storia che vogliamo scrivere". E conclude con un "grazie".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: