home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

De Luca: 'Io impresentabile? Bindi infame, da ucciderla'

De Luca: 'Io impresentabile? Bindi infame, da ucciderla'

"Quello che fece la Bindi è stata una cosa infame, da ucciderla. Ci abbiamo rimesso l'1,5%, il 2% di voti. Atti di delinquenza politica. E non c'entra niente la moralità, era tutto un attacco al governo Renzi". Così Vincenzo De Luca in un'intervista a "Matrix", andata in onda su Canale 5 e di cui è stata diffusa una sintesi, riferendosi alla presidente della Commissione Antimafia, Rosy Bindi, che lo aveva inserito nella lista dei "candidati impresentabili" poco prima delle elezioni regionali del 2015. Le parole di De Luca innescano la miccia della polemica, dentro e fuori il partito. Il vicesegretario Lorenzo Guerini bolla le dichiarazioni come "Parole inaccettabili" ed esprime "piena solidarietà" alla Bindi. "Nessuna polemica politica, per quanto aspra, o nessuna decisione, per quanto controversa - commenta Guerini - giustificano espressioni come quelle di De Luca riportate dai mezzi di informazione". Sulla stessa linea anche Debora Serracchiani che in un tweet condanna la presa di posizione del Governatore della Campania: Il vicepresidente della Commissione Antimafia Claudio Fava (SI) a sua volta è molto duro con De Luca che, afferma, "parla come un camorrista: credo che il suo partito si sarebbe dovuto interrogare tempo fa sulle discutibili qualità umane e gli eccessi verbali di questo personaggio". E Pippo Civati e Beatrice Brignone (Possibile) condanna le "parole vergognose e intimidatorie dal Presidente della Regione Campania" che a suo dire utilizza "frasi che appartengono al lessico della criminalità e non a quello della politica e sono di una violenza intollerabile" chiedendo che "le istituzioni e i partiti tutti intervengano subito prendendo le distanze da un uomo che è arrivato a ipotizzare l'uccisione di un membro del parlamento. De Luca si sta dimostrando sempre di più un elemento della politica deteriore e volgare. Si agisca immediatamente contro questa deriva caudillesca. Felici di non averlo votato e certi che Renzi ne chiederà le dimissioni". Il 29 settembre De Luca è stato assolto "perche' il fatto non sussiste" dalle accuse legate alla vicenda del Sea Park, il parco marino mai realizzato a Salerno, processo per il quale l'Antimafia inserì il suo nome tra i cosiddetti 'impresentabili'. "Esprimo piena soddisfazione e rispetto per la magistratura. Era questa la vicenda per cui una avventurosa parlamentare ci aveva presentato come 'impresentabili'. Oggi ci presentiamo a testa alta", scrisse dopo l'assoluzione su Twitter il presidente della Regione Campania. La vicenda degli "impresentabili" segnò un altissimo momento di tensione nel Pd. De Luca definì "infame ed eversiva" l'iniziativa della collega di partito, arrivando addirittura a presentare una denuncia-querela contro di lei, poi archiviata dal gip di Roma. Secondo l'ex sindaco di Salerno, Bindi aveva "danneggiato in maniera pesante e consapevole il Pd a 24 ore da un voto importante. Nei Paesi civili che si rispettano impresentabili sono coloro che hanno una condanna definitiva, e non quelli che stanno sullo stomaco a qualcuno". Accuse "inaccettabili" secondo la presidente dell'Antimafia, che riscosse ampia solidarietà tra i colleghi di partito e chiese l'intervento degli organi interni di garanzia del Pd: "Le accuse che ci sono state rivolte non sono un fatto personale ma toccano il cuore delle istituzioni". De Luca a Grillo: 'Non ci devi rompere le scatole. Con lui rapporto odio-amore' "Ho un rapporto di odio e amore con Grillo", al quale però dice "non ci devi rompere le scatole". Vincenzo De Luca, governatore della Campania, ha parlato a lungo dei Cinquestelle nell'intervista a Matrix andata in onda ieri sera su Canale 5. "Condivido l'attacco di Grillo a un sistema mediatico informativo fatto di imbecillità e falsità e, in qualche caso, di un uso violento della disinformazione. Ma sicuramente da lui non mi aspetto la coerenza. Se hai la villa a Genova, la villa a Marina di Bibbona, ti fai le ferie sulla Costa Smeralda, vai a Malindi con la panza al sole e poi torni e fai il monaco trappista... non ci devi rompere le scatole". "Aveva proposto di non dare più di 3.000 euro a ogni parlamentare e poi apprendo che Luigino di Maio si mette in tasca 13.000 euro al mese netti e certifica spese elettorali in due anni per 110.000 euro per iniziative sul territorio. Ma cosa ha fatto? Niente. Le cene, i pranzi, i manifesti, quello che fanno tutti quanti" ha aggiunto De Luca. "Voglio fare una battaglia di verità nei confronti dei grillini - afferma - perché ritengo che ci sia una contraddizione di fondo che deve esplodere. Nell'elettorato grillino c'è una parte progressista che vota 5 Stelle per disgusto nei confronti del Pd. Queste forze, molte giovanili, voglio recuperarle perché sono forze sane. Contemporaneamente, i 5 Stelle esprimono componenti di estrema destra. A Roma la città è nelle mani dell'estrema destra". Vincenzo De Luca conclude il suo intervento parlando degli Usa: "Il negativo assoluto non esiste e perfino Trump potrà proporre qualcosa di buono. Io credo che in politica estera, se non esagera, potrà lavorare per concludere alcuni conflitti come quello in Siria, rinunciando all'idea folle di esportare la democrazia. La definisco folle perché non fa i conti con la storia e con la realtà e quindi produce più disastri di quelli che pensa di risolvere. Dovremmo, invece, aspettarci cose pesanti nella vita interna degli Stati Uniti. Ho visto alcuni nostri amici, tra i quali Grillo, saltare di gioia per l'elezione di Trump. Non so se continuerà ad essere così felice quando Trump metterà in discussione il diritto delle donne all'interruzione di gravidanza, quando toglierà quel poco di sanità pubblica introdotta negli Stati Uniti, quando reintrodurrà l'economia delle energie da fossili, il petrolio, e quando favorirà l'acquisto delle armi per tutti i cittadini".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa