home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Vittoria, l'urlo del parroco antimafia
«Aver sciolto il Comune è un'offesa»

Don Bemiamino Sacco: «Mi chiedo se la scelta fatta fosse l'unica strada percorribile, perché così è tutta la città che viene mandata allo sbaraglio»

Vittoria, l'urlo del parroco antimafia«Aver sciolto il Comune è un'offesa»

VITTORIA - - Lo scioglimento del Comune di Vittoria non è andato giù a don Beniamino Sacco, parroco da anni impegnato sul fronte antimafia. «L'avere appreso che Vittoria entra a fare parte delle città sciolte per mafia è un’offesa quasi personale - dice -. Negli anni passati, per diversi anni ho organizzato marce e manifestazioni proprio contro questo male oscuro che, come un tarlo, corrode le radici di un popolo. Come conseguenza anch'io ho dovuto subire minacce da parte di chi trama nel buio e non ha il coraggio di presentarsi con la propria faccia».

«Dichiarare sciolto un comune per mafia, era l’unica strada? - si chiede -. Si perché non è soltanto un comune che viene sciolto, ma è tutta la città che viene mandata allo sbaraglio».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa