home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ai domiciliari per atti sessuali con 12enne, continuava a chattare: scatta carcere

Destinatario del provvedimento un 21enne ragusano: il giovane aveva postato, subito dopo gli arresti, anche verbali della polizia

Ai domiciliari per atti sessuali con 12enne, continuava a chattare: scatta carcere

RAGUSA - Nonostante fosse agli arresti domiciliari per atti sessuali con una ragazzina di 12 anni continuava a chattare, telefonare e ricevere persone in casa. E' l'accusa contestata a un 21enne che è stato condotto in carcere da agenti della squadra mobile di Ragusa e del commissariato di polizia di Vittoria.

Fatale per l’indagato si è rivelatala la "dipendenza"da social network: pochi minuti dopo essere stato posto ai domiciliari avrebbe pubblicato post su Facebook e Instagram, in alcuni casi pubblicando anche verbali della polizia. Gli investigatori hanno redatto un’informativa sulle violazioni e il Gip, accogliendo la richiesta della Procura di Ragusa, ha disposto l’aggravamento della misura cautelare, con il trasferimento in carcere dell’indagato. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa