home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Caso Sea Watch, andranno a Scicli i migranti assegnati all'Italia

In dieci dovrebbero ospitati nel centro accoglienza "Casa delle Culture" ma ancora non si sa quando e come arriveranno

Caso Sea Watch, andranno a Scicli i migranti assegnati all'Italia

I migranti della Sea Watch sbarcati a Malta ed assegnati all'Italia nell'ambito della distribuzione operata dalle autorità europee saranno ospitati in un centro accoglienza di Scicli (Ragusa) ma non si sa ancora quando e come arriveranno.

«Sono stata contattata da Federica Brizi, referente della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, ed ho dato la mia disponibilità ad accogliere i 10 migranti assegnati all'Italia e imbarcati per settimane intere sulla Sea Watch, nel centro di accoglienza "Casa delle Culture" di Scicli (Ragusa) finanziato nell'ambito del progetto Mediterranean Hope», spiega Giovannella Scifo, della "Casa delle Culture" di Scicli, un centro di accoglienza che al momento ospita 33 migranti, in parte famiglie siriane, beneficiari dei visti umanitari, e donne nigeriane.

La "Casa delle culture" è una struttura di accoglienza sorta a Scicli nel dicembre del 2014, nell'ambito appunto di Mediterranean Hope, programma rifugiati e migranti della Federazione delle chiese evangeliche in Italia ed è stata finanziata dall'otto per mille della Chiesa evangelica valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi) e da varie chiese e associazioni ecumeniche internazionali. «Non conosco però i tempi e le modalità di arrivo dei migranti - aggiunge Giovannella Scifo - ma di certo c'è la nostra disponibilità ad accoglierli». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP