Notizie locali
Pubblicità
Travolse cuginetti a Vittoria, condanna confermata in appello per Greco

Ragusa

Travolse cuginetti a Vittoria, condanna confermata in appello per Greco

Di Redazione

VITTORIA - La Corte d’Appello di Catania ha confermato la condanna a nove anni di reclusione per Rosario Greco, il conducente del Suv che, l’11 luglio 2019, a Vittoria, travolse ed uccise i due cuginetti undicenni Simone ed Alessio D’Antonio. La prima sentenza che lo riteneva colpevole di omicidio stradale, aggravato dall’uso di sostanza alcoliche e psicotiche, era stata emessa il 26 maggio 2020 dal Gup Ivano Infarinato a conclusione del processo si era celebrato con il rito abbreviato. Rosario Greco era stato arrestato poco dopo quel drammatico incidente: il Suv che guidava travolse i due bambini che erano seduti sullo scalino di una casa nei pressi dell’abitazione di Alessio, che morì subito. Il cuginetto, Simone, sopravvisse per tre giorni e morì il 14 luglio in ospedale a Catania. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: