Notizie locali
Pubblicità

Ragusa

Musica, bottiglie e sicurezza: le ordinanze dell'estate a Marina di Ragusa

Di Redazione

RAGUSA - Anche se l’estate è già abbondantemente cominciata sull’intero litorale ragusano, a partire da questo weekend entrano in vigore a Marina di Ragusa le ordinanze del sindaco destinate a prevenire possibili problemi di ordine pubblico ma anche le immancabili polemiche su schiamazzi notturni da movida. Proprio nei giorni scorsi, e senza aspettare le sollecitazioni da parte dei consiglieri d’opposizione, il Comune ha reso noti i provvedimenti estivi. Le ordinanze firmate dal sindaco Federico Piccitto sono tre, e avranno tutte decorrenza dal 14 luglio, venerdì, fino al 17 settembre prossimo, e riguardano misure di sicurezza urbana per la stagione estiva 2017, misure di prevenzione, contrasto all’abusivismo commerciale e alla contraffazione ed in merito ad interventi di safety per le manifestazioni pubbliche e nei siti caratterizzati dalla presenza di numeroso pubblico.

Pubblicità

Il primo provvedimento sulla sicurezza urbana contempla nello specifico misure in materia di vendita, somministrazione e consumo di bevande in bottiglie in vetro ed in particolare il divieto assoluto di somministrare e vendere da asporto bevande in contenitori, in bottiglie in vetro e lattine.

La somministrazione da asporto, dalle ore 22 alle ore 7 di ogni giorno, dovrà avvenire esclusivamente in bicchieri di carta o di plastica nei quali le bevande devono essere versate da chi effettua la somministrazione.

Sempre la stessa ordinanza prevede azioni riguardanti le emissioni sonore dei pubblici esercizi ed in generale attività rumorose provocate da piccoli intrattenimenti indicando le dovute prescrizioni ed i limiti da rispettare in apposite fasce orarie e differenziati in base alle zone in cui opera l'esercizio pubblico. Le fasce orarie serali in cui dovranno essere osservati i limiti previsti in materie di emissione sonore saranno: dalla domenica al giovedì, dalle ore 18 alle ore 1, il venerdì, dalle ore 18 alle ore 2, il sabato, dalle ore 18 alle ore 3.

La seconda ordinanza dispone le misure di prevenzione e contrasto all'abusivismo commerciale e contraffazione da attuare da parte dei gestori di attività ed il divieto di contrattazione ed acquisto di merce o servizi e le relative sanzioni.

Infine la terza ordinanza che scaturisce anche dalle decisioni assunte nel corso di una seduta del Comitato Provinciale dell'Ordine e della Sicurezza Pubblica convocato il 12 giugno scorso dal Prefetto di Ragusa, Maria Carmela Librizzi in ordine alla pianificazione della strategia delle sicurezza per gli eventi della stazione estiva, prevede l'adozione di specifiche misure in occasione di manifestazioni pubbliche e delle prescrizioni in materia di salvaguardia della pubblica incolumità a cui devono attenersi gli organizzatori di eventi.

Si tratta, com’è noto, di scelte precise adottate su scala nazionale dopo i tragici eventi che si sono verificati a Torino in occasione della finale di Champions League, e sono in buona parte prescrizioni chiare sulle vie di fuga in caso di grandi assembramenti e misure di pubblica sicurezza che saranno garantite sia dalle forze dell’ordine sia dal corpo di polizia municipale, la cui presenza nei tre mesi più affollati della stagione estiva sarà implementato specificamente sia a Marina di Ragusa che nelle frazioni sulla costa di pertinenza del capoluogo.

Il testo completo delle tre ordinanze è pubblicato sul sito istituzionale dell'Ente. Particolarmente importante la parte relativa agli orari ed i limiti entro cui sono possibili musica e intrattenimenti, ma anche il divieto di vendita di bibite in bottiglia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA