Notizie locali
Pubblicità
Medico laureato a Catania è neo direttore Direttore Oculistica Città della Salute di Torino

Salute

Medico laureato a Catania è neo direttore Direttore Oculistica Città della Salute di Torino

Di Redazione

TORINO - Michele Reibaldi è il nuovo Direttore di Oculistica universitaria della Città della Salute di Torino. E’ stato nominato dal commissario Giovanni La Valle e dal Rettore dell’Università, Stefano Geuna, su proposta del Direttore della Scuola di Medicina e Chirurgia, Umberto Ricardi.

Pubblicità

Reibaldi, nato a Bari, ha 46 anni. Si è laureato in medicina e chirurgia a Catania e, dopo la specializzazione in Oftalmologia e il Dottorato di ricerca alla Clinica oculistica universitaria a Bari, ha completato il suo percorso con un periodo formativo a New York, presso il Manhattan Eye, Ear and Throat Hospital, il Columbia University Presbyterian Hospital e la New York University School of Medicine. Dal 2006 ha assunto l'incarico di ricercatore e successivamente il ruolo di professore associato presso la Clinica oculistica dell’Università di Catania. Da marzo 2020 Professore ordinario in Oftalmologia presso l’Università degli Studi di Torino. «E' considerato - spiegano alla Città della Salute - un opinion leader nel campo della retina medica ed è membro dei principali gruppi di studio internazionali sulle terapie intravitreali con steroidi e sostanze anti-Vegf. Ha maturato una vasta esperienza nella microchirugia oculare del segmento anteriore e posteriore dell’occhio, in particolare su complessi interventi di vitrectomia, che ha gli consentito di divenire un punto di riferimento nel trattamento chirurgico delle patologie vitreo-retiniche».

Dal primo ottobre subentrerà al professor Roberto Albera. Sono stati nominati anche Direttori di Struttura, in quanto in precedenza temporaneamente in qualità di facente funzione, il professor Mario Bo, Direttore di Geriatria universitaria, e la professoressa Paola Rocca, Direttore di Psichiatria universitaria della Città della Salute di Torino. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: