Notizie locali
Pubblicità

Salute

Coronavirus: Ordini psicologi, '80% bisogni psicologici non ha risposta'

Di Redazione

Roma, 27 gen. (Adnkronos Salute) - "Noi abbiamo, nel nostro sistema sanitario, uno psicologo ogni 12mila abitanti, a fronte di una media dei principali Paesi europei di uno psicologo ogni 2.500 abitanti. C'è una distanza davvero importante che fa si che oggi l'80% dei bisogni psicologici degli italiani non siano soddisfatti dal nostro sistema". Lo ha detto David Lazzari, presidente del Consiglio nazionale degli Ordine degli psicologi durante l'audizione, in Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati sul Recovery plan.

Pubblicità

Lazzari ha spiegato che, nella pandemia, "la crisi sanitaria è diventata anche una crisi psicologica e ha prodotto un disagio psicologico molto importante nella popolazione che si riverbera sia a livello sociale che economico". E anche per questo serve potenziare i servizi psicologici. "Il rilancio del nostro sistema sanitario - ha aggiunto - deve prevedere una maggiore integrazione tra aspetti medici e psicologici che sono previsti nei livelli essenziali di assistenza".

Il presidente degli psicologi ha ricordato che, da potenziare, ci sono aree che, ha spiegato, "saranno meglio dettagliate in un documento che sarà successivamente inviato alla Commissione Affari Sociali. Ci sono, ad esempio, "l'istruzione e laricerca. La scuola come spazio psicologico: oggi c'è la necessità della competenza psicologica nel sistema scuola anche per fornire le competenze in grado di ricostruire un benessere psicologico relazionale dei ragazzi". C'è infine il supporto da offrire nelle aziende produttive, "sia per aiutare i lavoratori sia per indirizzare le aziende nella nuova organizzazione del lavoro" del post pandemia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA