Notizie locali
Pubblicità

Salute

"Falsi" Arance rosse di Sicilia e fico d'India di San Cono: denunce e multe

Di Redazione

Si chiama Baylon l’operazione che ha portato al sequestrato prodotti spacciati per Dop e Igp per un valore di 80 mila euro, dal Parmigiano Reggiano alla Mozzarella di Bufala, dall’Arancia Rossa di Sicilia al Fico d’India di San Cono, ma anche sui marchi del biologico e sulla rintracciabilità degli alimenti. E’ il bilancio delle ultime settimane delle attività condotte a tappeto in tutta Italia dal Rac, i Reparti tutela Agroalimentare presso numerose aziende del settore agroalimentare.

Pubblicità

Nel dettaglio, le operazioni hanno riguardato la mancanza di rintracciabilità su 1.297,5 kg di riso, 3.250 kg di grano tenero, 360 kg di ceci, 93 kg di prodotti ittici e 60 kg di carne suina stagionata destinata alla produzione di insaccati. Quanto ai controlli del settore lattiero caseario sono stati sequestrati 64 mila buste e incarti per il packaging riportanti indebitamente scritte e loghi riferiti alla produzione biologica, in quanto sprovvisti di certificazione alla trasformazione. E’ stato poi denunciato il titolare del caseificio per inosservanza dei provvedimenti al quale sono stati sequestrati 1.664 kg di prodotti caseari lavorati per un valore di 10 mila euro. Complessivamente, fa sapere il Rac, sono state contestate sanzioni per l’ammontare complessivo di oltre 15 mila euro.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA