Notizie locali

Sicilian Comedi

GIULIA SARTI. E' LEI O NON E' LEI? LA POLITICA TRA REVENGE PORN E CHAT WHATSAPP

Sicilian Comedi Il blog di Ottavio Cappellani

Girano nei gruppi Whatsapp le foto di Giulia Sarti, parlamentare dei Cinque Stelle vittima di “revenge porn”, foto private a sfondo erotico-sessuoso fatte circolare per vendetta. Soltanto che in questo caso parrebbe che l’attacco non sia di natura sentimentale-rancoroso bensì politico. Insieme alle foto, negli allegati (a quanto mi dicono), viene inviato anche un video, sulla cui veridicità in queste ore si sta dibattendo (alla faccia del dibattito, direbbe Totò, o anche “questo dibattito mi sembra di conoscerlo”). E’ lei, non è lei? Questa rubrica usa soltanto notizie di prima mano (mai frase fatta fu più azzeccata), e dopo un rapido giro di telefonate posso confermare che l’onorevole Sarti presenta di presenza un lato B molto più esile della ragazza presente nel video, e, per essere specifici, non risulta avere, l’onorevole, tutti quei rotolini di grasso ciccioso sulla schiena. Anche se... e questo è un sé grande come una casa... la voce del protagonista ricorderebbe un personaggio attualmente ai vertici del Movimento, che però non si capisce perché dovrebbe darsi tanto da fare con quella che “sembra” una brasiliana, ma potrebbe anche essere un “ex brasiliano”, e allora i conti tornerebbero, e la portata politica del video in questione non riguarderebbe solo la Sarti... Non possiamo aggiungere di più perché stiamo evidentemente elucubrando e cazzeggiando... (Eppure...).
Siamo però in grado di dirvi con assoluta certezza che la supposta brasiliana o ex brasiliano non è la Giulia Sarti, in quanto presenta sul braccio sinistro un evidente tatuaggio riportante una frase non leggibile data la qualità del video in questione. Altro rapido giro di telefonate e mi si conferma: “Tatuaggio sul braccio della Sarti? Non mi pare”, “Il braccio della Sarti, e chi mai si è soffermato sul braccio?”, “Con tutto quel ben di Dio stai a pensare al braccio?”.
Ovviamente questa rubrica esprime solidarietà all’onorevole, per le foto, non per il video alla quale è estranea, e se non vivessimo in un paese provinciale, cose del genere passerebbero in cavalleria. Già, la cavalleria, sembra non essere più di moda.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: