Notizie locali
Illustrazione Turi Distefano | fb.com/argoimago

Sicilian Post

Ecco perché noi siciliani soffriamo particolarmente il “distanziamento sociale”

Sicilian Post Il blog di SicilianPost.it

Pubblicità

Mentre esperti si interrogano sulla portata del cambiamento imposto dalla pandemia, il siciliano, dal caldo del suo cantuccio, offre a tutto il mondo lezioni di cucito sociale. Il buon meridionale infatti non prenderà 9 in economia o in sanità, ma c’è una materia su cui è più sperto di tutti: antropologia. Noi siciliani, abbiamo infatti una precisa idea della natura umana: siamo convinti che se non ci salutiamo con baci non godiamo della compagnia dell’altro; se non premiamo con il polpastrello dell’indice la schiena del passante (come fosse un campanello), questi non si gira. Ma soprattutto siamo fermamente convinti che se non tocchiamo ripetutamente e snervatamente il nostro interlocutore mentre gli parliamo questo non ci presta attenzione. [continua a leggere l'articolo sul Sicilian Post]

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA