home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Da Vittoria frutta e verdura solo per i vegani

La start up di due 24enni che lavora e vende soltanto con l' e-commerce

Da Vittoria frutta e verdura solo per i vegani

Il nuovo corso dell’ortofrutta parte da Vittoria, capitale delle primizie. E non poteva essere altrimenti. Ma parte soprattutto da due giovani, Vincenzo Celeste e Ruben Gambina (24 anni entrambi), che sin da piccoli hanno fatto la spola tra le campagne ragusane e il mercato ortofrutticolo della loro città. Figlio di agricoltore il primo; di commerciante il secondo.

L’idea di avviare un’attività rivolta principalmente, ma non esclusivamente, ai vegani è nata quasi per gioco: «Alcuni dei nostri amici che studiano fuori dalla Sicilia hanno adottato questo regime alimentare – raccontano i due titolari di Supervega – e ne hanno fatto uno stile di vita. Noi ci siamo domandati come poter soddisfare le loro esigenze, visto che non hanno più a portata di mano i frutti della nostra terra». Nel giro di un anno, Celeste e Gambina hanno fondato una snc, registrato il marchio alla Camera di commercio di Ragusa, buttato giù un business plan e messo in moto la “macchina” del marketing. Da poco meno di un mese il via alla vendita, rigorosamente online. Dal produttore al consumatore in un solo passaggio. Dietro l’e-commerce, un lavoro di selezione di prodotti a “chilometro zero” e la cura di tanti particolari. Come il confezionamento degli ortaggi. «Innanzitutto – spiegano – abbiamo scelto box isotermici certificati per alimenti. Grazie all’aiuto di un tecnologo alimentare, abbiamo messo a punto un sistema di autorefrigerazione all’interno della scatola. Creando così un microclima che mantiene inalterate la freschezza e le proprietà organolettiche dei prodotti. Quest’ultimi vengono disposti in modo tale che non si muovano, al fine di evitare danneggiamenti in caso di urti».

La spesa arriva a casa entro 48 ore dall’ordine. A costi competitivi, anche rispetto alla merce che si trova nei supermercati. «Riusciamo a mantenere bassi i prezzi – aggiungono Celeste e Gambina – perché non vendiamo prodotti singoli, ma un mix che da medie di mercato non supera una certa soglia. Inoltre, non abbiamo costi di magazzino perché selezioniamo gli ortaggi un minuto dopo l’arrivo dell’ordine». Attualmente sono una dozzina circa le varietà in vendita: melanzane (tonda e violetta), cetrioli, peperoni (rosso e giallo), pomodori (ciliegino, datterino, pixel, a grappolo), zucchine, avocado. Tutto 100% Made in Sicily. «Frutta e verdura – precisano i titolari di Supervega – coltivata fondamentalmente nel Ragusano, che arriva al mercato di Vittoria o andiamo a reperire di persona dai coltivatori. L’attenzione alla qualità è prioritaria nella selezione. Rispetto alle grandi città del Nord, dove al dettaglio la qualità si paga a peso d’oro, accorciando i passaggi della filiera riusciamo a fornire prodotti ad un prezzo sostenibile. Inoltre incentiviamo gli agricoltori a valorizzare le loro produzioni migliori. A differenza della Gdo che sfrutta la debolezza degli agricoltori, noi cerchiamo di remunerare al massimo i produttori. Sacrificando anche parte dei nostri profitti». Una strada nuova nella commercializzazione dell’ortofrutta, che privilegia il biologico vero e punta forte sull’online. «L’innovazione – concludono Celeste e Gambina – è necessaria se chi opera in questo settore vuole sopravvivere. Noi crediamo nell’e-commerce e nell’efficacia del marketing. Chi continuerà a lavorare come negli ultimi 50 anni è destinato a scomparire».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa