Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Gdf scopre 23 lavoratori in nero in cantieri di Avola, Noto e Pachino

Di Redazione

PALERMO - Scoperti ventitré lavoratori in nero scoperti ed elevate sanzioni per oltre 60mila euro. E’ il bilancio di alcuni controlli eseguiti dalla Guardia di finanza nei confronti di due società di costruzioni di Avola, in provincia di Siracusa. Al momento dell’accesso le due ditte riconducibili a una coppia di coniugi avevano diversi cantieri nella zona sud della provincia aretusea e, in particolare, nei comuni di Noto, Avola e Pachino.

Pubblicità

L’analisi della documentazione acquisita e i riscontri alle banche dati hanno consentito di scoprire irregolarità sulle posizioni di 23 operai completamente in nero, impiegati complessivamente per 2.783 giornate, senza la preventiva comunicazione di instaurazione di rapporto di lavoro. "L'operazione di servizio iniziata a febbraio e conclusasi in data odierna - spiegano dal Comando provinciale di Siracusa - evidenzia la sistematicità dei controlli effettuati dalla Guardia di finanza nello specifico settore, ritenuto di primario interesse".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA