home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Castello Svevo: completati i lavori sollecitati dalla Procura

Operazioni necessarie a contenere il lento e progressivo scivolamento a mare delle fondamenta dell’antico maniero

Castello Svevo: completati i lavori sollecitati dalla Procura

Siracusa - Sono stati portati a conclusione gli interventi di somma urgenza per la messa in sicurezza del Castello Svevo. I lavori si sono resi necessari e urgenti per frenare il lento e progressivo scivolamento a mare delle fondamenta dell’antico maniero.

Gli interventi hanno creato una barriera di contenimento per contrastare l’azione erosiva del mare. Si è trattato di manutenzione straordinaria finanziata con un importo complessivo di 225 mila euro. I lavori sono stati consegnati nell’agosto del 2016 alla ditta vincitrice dell’appalto, che li ha avviati nell’autunno dello stesso anno. Il progetto di messa in sicurezza per l’esecuzione dei lavori di somma urgenza è stato redatto e finanziato in seguito al sequestro del monumento avvenuto nel febbraio del 2016 su disposizione della Procura della Repubblica di Siracusa. Provvedimento emesso dal procuratore capo, Francesco Paolo Giordano dopo la denuncia presentata dall’associazione Italia Nostra Augusta alla Procura e al nucleo Tutela ambientale dei carabinieri. L’autorità giudiziaria ha avviato le indagini per accertare responsabilità eventuali del degrado del Castello Svevo e nominato Rosalba Panvini, sovrintendente ai Beni culturali di Siracusa, custode giudiziario del monumento che è stato dissequestrato in via temporanea solo occasione della consegna ufficiale dei lavori. Il provvedimento di sequestro resta in vigore, in quanto l’accesso al pubblico non è consentito. Il progetto di messa in sicurezza urgente del Castello che la Sovrintendenza ha redatto in collaborazione con il Genio Civile ha goduto di immediato finanziamento.

Per il castello federiciano sono previsti altri 2 progetti redatti dall’architetto Aldo Spadaro per la riqualificazione parziale di uno dei monumenti simbolo di Augusta, uno dei quali è stato già approvato e andrà in appalto a cura dell’Urega (Ufficio regionale per l'espletamento di gare per l'appalto di lavori pubblici) in seguito alla pubblicazione del decreto di finanziamento già assegnato al bene monumentale nell’ambito del Patto per la Sicilia. Si tratta di un primo lotto funzionale che verrà realizzato con una somma pari a 5.681.000. A questo ne seguirà un altro, il secondo lotto funzionale, con un finanziamento di poco più di 4 milioni di euro per arrivare all’importo complessivo di 10 milioni di euro, cifra originariamente stanziata per il restauro del Castello Svevo.

Il sequestro del Castello svevo da un lato smosso le acque per il recupero del bene monumentale, anche se i tempi sono comunque abbastanza lunghi, dall’altro frena l’utilizzo dell’area esterna del maniero federiciano che negli ultimi anni ha fatto da suggestiva cornice a eventi e manifestazioni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa