Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Confermata la condanna a 25 anni per l'imprenditore Francesco Giarracca

Di Redazione

La Corte di Cassazione ha confermato la sentenza di condanna per omicidio nei confronti di Francesco Giarracca, 62 anni, imprenditore di Priolo Gargallo. La Suprema Corte ha rifettato il ricorso del legale difensore e ha confermato la condanna della Corte d’Assise d’appello di Catania a 25 anni e 10 mesi di reclusione per la morte di Giancarlo Tringali, imprenditore di Augusta, avvenuta il 24 marzo del 2012 al residence Sport, a Priolo. Secondo l’accusa i contrasti economici tra i due, che erano soci in affari, avrebbe causato la violenta reazione di Giarracca che dopo essersi intrufolato nella stanza in cui dormiva Tringali, ha esploso un colpo di pistola all’altezza della tempia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA