home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Siracusa, fiamme all'auto di Daniela La Runa, avvocato in difesa delle donne

La Ford Focus della presidente della Rete centri antiviolenza "Raffaella Mauceri", era parcheggiata davanti alla sua abitazione. Gli investigatori orientati verso un atto di intimidazione

Siracusa, fiamme all'auto di Daniela La Runa, avvocato in difesa delle donne

Daniela La Runa

SIRACUSA - L’auto dell’avvocato Daniela La Runa, presidente della Rete centri antiviolenza "Raffaella Mauceri", è stata distrutta dalle fiamme questa mattina intorno alle 5. L’episodio, secondo i primi rilievi, sembra essere una intimidazione nei confronti del legale che si occupa di assistenza alle donne. Un piccolo boato è stato avvertito dai vicini: l’auto, una Ford Focus, era parcheggiata davanti la sua abitazione.

A spegnere le fiamme i vigili del fuoco. La polizia indaga sul possibile movente ed in particolare sta svolgendo accertamenti su una causa che il legale doveva affrontare oggi legata ad episodi di maltrattamenti in famiglia. Nelle scorse settimane sono state danneggiate dalle fiamme le macchine di due familiari della cliente dell’avvocato La Runa. 

E Parla di «sfortunate coincidenze» che riguardano sempre la stessa cliente l’avvocato Daniela La Runa, intervenuta oggi a Effetto Giorno su Radio 24. ''Le coincidenze - spiega - riguardano la vettura del padre della signora il giorno prima che ci fosse un tipo di udienza e si parla di autocombustione non ci sono elementi, e poi la vettura del fratello il giorno prima di un udienza preliminare. Stamattina era fissata un’altra udienza preliminare e anche la mia macchina ha preso fuoco».
L’avvocato aggiunge dopo i precedenti incidenti «è stata applicata anche una misura cautelare che tiene conto anche di questi accadimenti, ma parliamo di un semplice divieto di avvicinamento, è chiaro che se c'è una reiterazione di condotte è in sé che questo tipo di misura cautelare forse non funziona». E stamane il gup del Tribunale di Siracusa ha rinviato a giudizio l’uomo accusato di maltrattamenti nei confronti della moglie, assistita da La Runa.


«La mia assistita - spiega - si era rivolta prima al centro antiviolenza che io dirigo e poi l’ho preso in carico in quanto avvocato del centro antiviolenza. Il procedimento di stamattina ero uno dei tanti procedimenti per maltrattamenti in famiglia». "La battaglia culturale contro la violenza di genere, può essere vinta con le nuove leggi approvate dal Parlamento ma soprattutto, con il lavoro, la dedizione e la passione di quanti si dedicano anima e corpo alla difesa dei soggetti più deboli», ha detto Sofia Amoddio, avvocato e deputato nazionale Pd. «Un gesto vile che dimostra come la battaglia a difesa delle donne maltrattate e vittime di violenza sia piena di insidie e debba essere combattuta tenendo sempre alta la guardia», ha commentato il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa