home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Rosolini, la figlia si fidanza con un tunisino e il padre lo minaccia con una pistola

Arrestato un 36enne che, per impedire la relazione, si è presentato dal giovane nordafricano puntandogli l'arma

Non accetta la relazione sentimentale della figlia e aggredisce il fidanzato. I carabinieri di Rosolini hanno cpsì arrestato Vincenzo Lorefice di 36 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.

L’uomo, non accettando la relazione sentimentale tra la figlia minore ed un giovane di origine tunisina, si è presentato dal ragazzo armato di una pistola giocattolo modificata, assimilabile quindi ad un arma da fuoco, minacciandolo di morte. L’uomo, nel corso di una colluttazione ingaggiata col giovane è riuscito anche a colpirlo alla testa con il calcio della pistola provocando al ragazza una ferita lacero contusa alla testa. L’immediato intervento dei carabinieri di Rosolini ha evitato il peggio. L’uomo è stato fermato e portato in caserma dove, al termine delle formalità di rito, è stato dichiarato in arresto e rinchiuso nel carcere di “Cavadonna” di Siracusa.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa