home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Siracusa, furti con spaccata in mezza Sicilia, arrestati altri due catanesi

I carabinieri hanno notificato le ultime due persone che erano sfuggite alla cattura. Almeno 42 i colpi messi a segno

Siracusa, furti con spaccata in mezza Sicilia, arrestati altri due catanesi

Paolo Cosentino e Angelo Demetrio

Altre due persone sono state arrestate nell’ambito dell’operazione Tormento messa a segno dai carabinieri di Siracusa che ha sgominato una banda dedita ai furti con spaccata – almeno 42 tra gli anni 2015 e 2016 – nelle province di Siracusa, Catania, Ragusa, Messina ed Enna. I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Siracusa hanno rintracciato e arrestato gli ultimi due destinata della misura cautelare.

GUARDA IL VIDEO

Si tratta del catanese Angelo Demetrio, 21enne, pregiudicato, disoccupato, e Paolo Cosentino, 23enne, catanese, anch’egli pregiudicato, consegnatosi spontaneamente, nella tarda serata di ieri, alla Polizia di Catania. I due, dalle indagini condotte dai Carabinieri, erano risultati entrambi appartenere a pieno titolo all’associazione per delinquere dei catanesi, responsabile di 16 episodi di furto con spaccata ad esercizi commerciali dei comuni della provincia di Siracusa.

L’attività investigativa, infatti, ha permesso di appurare le responsabilità del gruppo criminale catanese che, dal settembre 2015 al giugno del 2016, ha colpito in ben quattro occasioni a Canicattini Bagni dove sono state prese di mira due tabaccherie e rubate due auto utilizzate come ariete, in quattro casi ad Avola dove sono state effettuate due spaccate al medesimo negozio di abbigliamento e ad altre due distinte tabaccherie, in tre occasioni a Rosolini dove i furti sono stati commessi ai danni di una profumeria, di un bar e di una tabaccheria. Due sono state le spaccate scoperte a Priolo Gargallo dove per ben due volte è stata presa di mira una profumeria, e tre ad altrettante tabaccherie di Pachino, Solarino e Melilli. Le responsabilità di altri 9 episodi di furto con spaccata, sui totali 25 scoperti dai Carabinieri in provincia, sono invece da ricondursi al gruppo criminale composto da rumeni che, tra maggio e novembre 2015, hanno colpito tre volte a Carlentini, in due circostanza la medesima tabaccheria e in una un bar-tabacchi, una profumeria a Siracusa, un concessionario di auto a Rosolini, un negozio di ortaggi a Noto e tre tabaccherie, rispettivamente a Francofonte, Floridia e Sortino.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa