home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Siracusa non è più il Comune con la Tari più alta: tassa ridotta

L'introduzione del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti ha permesso la riduzione dei costi

Siracusa non è più il Comune con la Tari più alta: tassa ridotta

SIRACUSA - «Il taglio della Tari votato stamattina dal consiglio comunale è il frutto della decisa svolta imposta al sistema di raccolta dei rifiuti, che sta portando alla riduzione dei costi e ci metterà in linea con quanto avviene già nel Paesi europei più avanzati. Siracusa potrà perdere il triste primato di città con la Tari più cara d’Italia. E si potrà raggiungere un risultato importante per la città». Il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, commenta così il piano tariffario 2018 della Tari che ha avuto il via libera dell’Aula.

«Il vantaggio calcolato per le famiglie - spiega - è di 4 milioni di euro, tenendo conto però che il nuovo metodo di raccolta non è ancora a regime. Per adesso ci siamo attestati su una previsione prudenziale del 35% di differenziata ma con l'estensione del porta a porta a tutta la città e il superamento delle criticità inevitabilmente legate all’introduzione del nuovo sistema, il risparmio aumenterà. I 4 milioni di oggi potranno raddoppiare una volta raggiunti i limiti imposti dalle normative».

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP