home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Avviato finalmente l'iter per la riapertura della Riserva di Cavagrande

Nonostante i divieti, erano comunque tanti i visitatori che si avventuravano lungo il difficile percorso per i laghetti

Niente più bagni nei laghetti di Cavagrande del Cassibile. Multe per i trasgressori

SIRACUSA - Avviato finalemente l’iter per la riapertura e fruizione della Riserva naturale orientata «Cavagrande del Cassibile» nel Siracusano, ufficialmente chiusa da alcuni anni per frane e pericoli per i visitatori, anche se meta continua di persone che si recano ugualmente ai laghetti nonostante i divieti e l'assenza di sorveglianza. E’ stato convocato un incontro per il 10 maggio dal commissario straordinario per i rischi del dissesto idrogeologico, Maurizio Croce, insieme al Dipartimento regionale dello Sviluppo Rurale e territoriale dell’Assessorato regionale all’Agricoltura, che della Riserva è ente gestore, al genio Civile di Siracusa e ai Comuni nei quali ricade la riserva. Saranno finanziati una serie di interventi tramite i fondi per il dissesto idrogeologico. «Stiamo dando un forte impulso alla riapertura di una riserva di grande pregio che è stata da sempre oggetto di fruizione e importante apprezzamento da parte di visitatori e turisti» ha detto l’assessore regionale per l’Agricoltura, Edy Bandiera. La riserva è interdetta da anni in seguito ad un incendio che ha creato instabilità nel costone roccioso sopra i laghetti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP