home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Bonificata baraccopoli lavoratori stagionali a Cassibile

Utilizzate da centinaia di stranieri, impiegati nelle campagne del Siracusano, le strutture abusive, in legno e lamiere, erano state realizzate all'interno di una proprietà privata

Bonificata baraccopoli lavoratori stagionali a Cassibile

SIRACUSA - Bonificata la baraccopoli utilizzata da centinaia di stranieri impiegati in lavori stagionali nelle campagne siracusane. I carabinieri, in collaborazione con il servizio ambiente del Comune ed i volontari della Misericordia, hanno effettuato l’attività all’interno di un terreno privato in contrada Stradicò, a Cassibile, nel siracusano, il cui proprietario aveva presentato diverse denunce. Rimosse un centinaio di strutture abusive, in legno e lamiere, bonificato il terreno dai rifiuti. Nel campo era stata ricavata una piccola moschea ed un chiosco per la somministrazione di bevande. «Il fenomeno del lavoro nero e del caporalato costituiscono una piaga sociale ed è per questo che l'impegno per debellarlo deve essere massimo e costante» ha detto il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Luigi Grasso. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Padrecarlo

    22 Agosto 2018 - 20:08

    “I carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa, in sinergia con il Comune Aretuseo, hanno effettuato un intervento di bonifica in Cassibile, località Stradicò, al fine di rimuovere in modo definitivo la baraccopoli abusiva che era stata predisposta per ospitare centinaia di stranieri impiegati in lavori stagionali nelle campagne della Provincia”. Questa azione fa la coppia con un’ altra uguale che ha visto smantellare a maggio un’altra piccola baraccopoli sorta proprio alle porte di Cassibile. Fu lasciata in piedi quella di contrada Stradicò, ben più grande che solo adesso è stata smantellata. E allora ecco una prima costatazione: quella fu smantellata perché visibile dalla strada e disturbava gli occhi della gente civile. Per smantellare questa si è aspettato che finisse la stagione dei raccolti nelle campagne per non mettere in crisi tutti coloro che si avvalgono delle prestazioni d’opera di queste persone. Infatti erano rimasti in 7. Le centinaia che come ogni anno c’erano prima

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP