home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Licenza revocata per interdittiva antimafia, ma figlia boss riapre negozio

Ad Avola Desiree Crapula, figlia di Michele indicato a capo di una cosca legata al clan Trigila di Noto, ha violato il provvedimento e ha ricevuto un verbale di illecito amministrativo

Licenza revocata per interdittiva antimafia, ma figlia boss riapre negozio

SIRACUSA - Gli agenti del commissariato di Avola hanno notificato un verbale di illecito amministrativo per l'apertura abusiva di un esercizio commerciale, un negozio di fiori, a Desiree Crapula, 30 anni, figlia del boss Michele Crapula, indicato come il capo della cosca locale, legata al clan Trigila di Noto.


La donna, titolare del negozio in centro ad Avola, secondo quanto riscontrato dalla polizia, avrebbe aperto al pubblico senza alcuna autorizzazione, nonostante la licenza le fosse stata revocata nel luglio scorso in seguito all’interdittiva antimafia emessa dal prefetto di Siracusa, Giuseppe Castaldo. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa