home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Pioggia fa paura: gente esce da finestrini auto o sale sui tetti

E' il racconto di chi, a causa della forte pioggia e dell'esondazione del fiume San Leonardo, ha rischiato di restare bloccato dentro i propri veicoli. Nelle zone di campagna del Siracusano, in tanti si sono "rifugiati" sui tetti delle proprie case

Pioggia fa paura: gente esce da finestrini auto o sale sui tetti

Siracusa - Gente bloccata in auto per l'acqua troppo alta e cittadini saliti sui tetti nelle zone di campagna sempre a causa del maltempo. E' lo scenario drammatico delle conseguenze del maltempo che dalla notte scorsa è tornato ad abbattersi sulla Sicilia Orientale. Maggiormente colpita la zona del Siracusano. 

«L'acqua è arrivata all’improvviso, la nostra auto si è schianta contro il guard-rail e abbiamo avuto paura di morire, io sono uscito dal finestrino e poi sono arrivati i carabinieri a soccorrerci. Stiamo bene. C'erano altre auto ferme, tutti sono in salvo». Così uno dei tre occupanti la vettura dell’incidente avvenuto sull'ex statale 194, in territorio di Lentini, allagata dall’esondazione del fiume San Leonardo, ha raccontato la disavventura avuta ai familiari, che vivono nel Catanese.

E sono stati molti gli automobilisti soccorsi dai carabinieri e dai vigili del fuoco sulle strade del Siracusano invase dall’acqua esondate dal fiume San Leonardo. Un pensionato si è salvato da solo: è uscito dal finestrino della sua auto e "nuotando" è riuscito a raggiungere un posto sicuro. 

Per cercare di mettersi in salvo poi, c'è stato chi è salito sui tetti, in alcune aziende agricole e in case di campagna, nei comuni di Francofonte e Lentini, così come nella zona di Sigonella. Alcune di queste persone, sono state già soccorse da due elicotteri dei vigili del fuoco e da uno della marina militare. Un quarto velivolo dei pompieri è in arrivo dalla Campania. In contrada Trigona una persona è stata soccorsa e salvata dall’equipaggio dei vigili del fuoco che l’ha imbragata e sollevata col verricello. In contrada Cuccumella un’azienda agricola ha chiesto soccorso per il personale e il bestiame per l’acqua alta. Ci sono state persone che, sebbene sui tetti di case di campagna, hanno invece rifiutato il salvataggio, preferendo attendere il soccorso da terra.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa