home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Siracusa abbraccia la sua Santa Lucia

In migliaia alla processione. E Mons. Pappalardo: «Ci indigniamo per un gatto morto e siamo indifferenti per le persone con la pelle di un altro colore»

Siracusa abbraccia la sua Santa Lucia

Migliaia di fedeli hanno partecipato nel pomeriggio alla processione di Santa Lucia che si è conclusa poco dopo le 21 con l'arrivo del simulacro argenteo della patrona di Siracusa nella chiesa a lei intitolata sulla terraferma che proprio oggi è stata eretta a santuario.

La giornata si è aperta nella Chiesa Cattedrale con la solenne celebrazione eucaristica presieduta da mons. Emil Paul Tscherrig, Nunzio Apostolico in Italia e Repubblica di San Marino. Mons. Tscherrig ha portato il saluto di Papa Francesco «che vi invia la sua benedizione apostolica come pegno di vicinanza e sollecitudine paterna».

Poi parole sul culto universale della martire siracusana: «Mi è capitato di evocarla in tutte le parti del mondo. Dalle Antille all'emisfero Nord: il nome di Lucia rivela il senso profondo del martirio cristiano».

Quindi nel pomeriggio il simulacro si è affacciato nel sagrato della cattedrale prima di iniziare il suo viaggio, condotta a spalla dai berretti verdi. Dal balcone dell'Arciverscovado è giunto il richiamo di Mons. Salvatore Pappalardo, arcivescovo di Siracusa: «Inaccettabile che mentre manifestiamo indignazione per il gatto morto sulla strada, non si esprima uguale indignazione per l'abbandono di donne e bambini colpevoli solo di essere nati nella miseria o in paesi dove da anni si combattono assurde guerre, solo perché hanno la pelle di colore diversa dalla nostra». 

Nel Santuario di Santa Lucia al sepolcro resterà una settimana. Poi la processione del ritorno.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP